ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Uomo spara durante il giuramento dell'esecutivo Letta

Lettura in corso:

Uomo spara durante il giuramento dell'esecutivo Letta

Dimensioni di testo Aa Aa

È successo tutto in pochi attimi. Un uomo ben vestito, Luigi Preiti di 49 anni, calabrese di Rosarno, ha fatto fuoco a ripetizione davanti a palazzo Chigi a Roma mentre, al Quirinale, il neoesecutivo stava giurando.

Preiti è stato immobilizzato dopo che aveva svuotato il caricatore di una pistola acquistata illegalmente.

Ex muratore, divorziato, disoccupato con figlio a carico e con il vizio del videopoker era arrivato sabato sera a Roma. Puntava ai politici. Disperato forse, ma non pazzo. È sembrato che cercasse di morire per mano dei poliziotti.

Sotto i suoi colpi sono caduti due carabinieri, Giuseppe Giangrande, di 50 anni, e Francesco Negri, di 30.

Ad avere la peggio invece è stato Giuseppe Giangrande, raggiunto da un proiettile al collo, come afferma uno dei medici che lo hanno operato: “Gli accertamenti eseguiti hanno dimostrato che durante il tragitto il proiettile ha leso la colonna vertebral cervicale. Ulteriori accertamenti sono in corso, la prognosi è riservata”
La prognosi sarà sciolta in 72 ore, ma le prospettive per il militare non sembrano delle migliori.