ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia, decisi 15mila licenziamenti, ok al nuovo prestito

Lettura in corso:

Grecia, decisi 15mila licenziamenti, ok al nuovo prestito

Dimensioni di testo Aa Aa

L’erogazione della nuova tranche di prestiti a favore della Grecia per due miliardi e 800 milioni è al centro della riunione di oggi dei paesi della zona euro.

Per l’Unione europea, l’Fmi e la Banca mondiale, condizione preliminare per il via libera, una legge per il licenziamento di 15mila dipendenti pubblici; legge che divide il paese.

“Guardi, c‘è chi dovrà andarsene, se è stato assunto sulla base di false qualifiche e di legami con esponenti politici. Farebbero meglio a tornarsene a casa. E’ ora di far finire queste schifezze”.

“Quando uno che lavora viene licenziato non c‘è da essere contenti. Perché dopo, di che crescita parliamo se poi non abbiamo chi può consumare?”

Nel parlamento di Atene le nuove misure di rigore sono passate con 168 voti a favore e 123 contrari.

La legge prevede entro la fine dell’anno almeno 4000 licenziamenti.

I tagli dovrebbero riguardare,prioritariamente, i dipendenti sanzionati per corruzione o incompetenza, i prepensionati volontari e i dipendenti di agenzie o uffici pubblici soppressi.