ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia, 38 vittime per incendio in un ospedale psichiatrico

Lettura in corso:

Russia, 38 vittime per incendio in un ospedale psichiatrico

Dimensioni di testo Aa Aa

Trentotto persone hanno perso la vita in un incendio divampato in un ospedale psichiatrico in Russia. Tre i sopravvissuti: un’infermiera e due pazienti che è riuscita a portare in salvo. L’intervento dei vigili del fuoco è stato ostacolato dal fumo che ha continuato a sprigionarsi dall’edificio di un solo piano, anche dopo che le fiamme sono state domate.

Nell’ospedale di Ramensky, 120 chilometri a nord di Mosca, c’erano 41 persone nel momento in cui si è sprigionato l’incendio, nel corso della notte.

Il governatore a interim della regione di Mosca, Andrey Vorobyov, ha assicurato che alle famiglie delle vittime sarà concesso un aiuto finanziario. “Gli esperti della polizia – ha detto – sono al lavoro per capire che cosa ha innescato le fiamme e comunicheranno gli esiti dell’inchiesta”.

Episodi come questo non sono rari in ospedali, scuole e centri per anziani in Russia, a causa del mancato rispetto delle norme anti-incendio.