ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Incendio in ospedale psichiatrico russo: 38 morti

Lettura in corso:

Incendio in ospedale psichiatrico russo: 38 morti

Dimensioni di testo Aa Aa

Un incendio ha raso al suolo un ospedale psichiatrico a Ramnesky, nel distretto di Dmitrovsky, a nord di Mosca, uccidendo 36 pazienti e due infermieri. L’incidente sarebbe stato causato da un paziente, secondo una prima ricostruzione.

Solo tre persone sarebbero riuscite a salvarsi, un’infermiera e due pazienti che lei stessa ha condotto fuori dall’edificio in fiamme. I pazienti nell’ospedale erano di varie età, dai 20 ai 76 anni. Le autorità hanno fatto sapere che tutte le vittime sarebbero morte nel sonno, inalando il fumo.

Due testimonianze dall’inferno di fuoco: “Un tizio era seduto sul divano nella sala centrale. È successo tutto rapidamente. La gente guardava la televisione. Mi dispiace per quegli anziani che sono morti nel sonno”. “Ho trasportato un uomo ma era era già morto abbiamo sfondato una porta, ma c’era troppo fumo per entrare”.

Per le vittime dell’incendio è stato indetto un giorno di lutto nella regione di Mosca questo sabato. Il presidente Vladimir Putin ha promesso che verrà fatta chiarezza sulle cause della tragedia e le eventuali negligenze.