ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I due presunti attentatori di Boston "pronti" a colpire a New York

Lettura in corso:

I due presunti attentatori di Boston "pronti" a colpire a New York

Dimensioni di testo Aa Aa

I due presunti attentatori di Boston sarebbero stati pronti a colpire una seconda volta, a New York. Ad annunciarlo è stato lo stesso sindaco di New York Michael Bloomberg nel corso di una conferenza stampa con il capo della polizia: “Ha detto all’FBI a quanto pare che lui e il fratello maggiore avevano intenzione di guidare fino a New York per detonare altri esplosivi a Times Square”.

Bloomberg ha precisato di avere ricevuto l’informazione dagli inquirenti a Boston, sulla base delle confessioni di Dzhokhar Tsarnaev, il più piccolo dei due fratelli accusati dell’attentato alla maratona.

Il giovane ceceno è stato interrogato in ospedale, dove è stato ricoverato a causa delle ferite riportate nel corso dell’operazione che si è conclusa alla sua cattura dopo ore di assedio nella barca in cui si era rifugiato.

Operazione nella quale in precedenza era rimasto ucciso il fratello maggiore, considerato co-responsabile della doppia esplosione che il 15 aprile ha ucciso tre persone e ne ha ferite oltre 260.