ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Colombia: Bogotà e Farc riprendono i negoziati di pace

Lettura in corso:

Colombia: Bogotà e Farc riprendono i negoziati di pace

Dimensioni di testo Aa Aa

Colombia e Farc riprendono il dialogo ripartendo dalla riforma agraria. A L’Avana, il governo di Bogotà e le forze armate rivoluzionarie sono tornati a parlarsi con la volontà dichiarata di porre fine al conflitto lungo mezzo secolo.

A favorire i negoziati, arrivati all’ottavo round, l’esplosione degli investimenti stranieri – oltre 10 miliardi di euro inn dieci anni – dovuta alla crescente sicurezza.

“È necessario trovare una strada alternativa e meno sanguinosa a questo lungo conflitto – le parole del portavoce delle Farc, Ivan Marquez – Siamo qui per una soluzione politica che si basi sulla giustizia sociale”.

I rappresentanti delle Farc avevano proposto di distrubuire 20 milioni di ettari di terra ai poveri e di introdurre un limite sulla grandezza delle proprietà.

“A L’Avana non stiamo negoziando il modello economico o la dottrina militare, due delle tante questioni che le FARC hanno sollevato al tavolo – ha spiegato Humberto De la Calle, capo dei negoziatori di Bogotà – Siamo stati molto chiari riguardo il rispetto degli investimenti esteri e proprietà privata”.

Gli altri punti in agenda a Cuba sono la fine della guerriglia, il ruolo delle Farc nella vita politica, il narcotraffico e la compensazione delle vittime del conflitto.