ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Eurozona, nuova frenata nel settore privato. In calo anche la Germania

Lettura in corso:

Eurozona, nuova frenata nel settore privato. In calo anche la Germania

Dimensioni di testo Aa Aa

Era stata molto chiara la Banca centrale europea: prima di considerare un abbassamento dei tassi di interesse, oggi allo 0,75%, avrebbe atteso l’emergere di segnali di rallentamento dell’economia. Ebbene, un primo chiaro segnale è arrivato: ad Aprile, le attività del settore privato nell’eurozona sono calate ancora una volta.

A sorprendere, in particolare, è stato il dato sull’andamento delle imprese in Germania, tradizionale locomotiva del Vecchio Continente, contrattosi per la prima volta da novembre.

Non se la passa meglio la Francia, l’altro pilastro dell’euro: nonostante l’indice calcolato sugli acquisti nella manifattura e nei servizi sia inaspettatamento salito a 44,2 punti, siamo ben lontani da quel 50 che separa crescita da contrazione.

Occhi puntati, dunque, sul vertice della Bce della settimana prossima, con le pressioni su Mario Draghi e soci per un nuovo abbassamento dei tassi che continuano ad intensificarsi.