ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: l'UE autorizza le esportazioni del petrolio dell'opposizione

Lettura in corso:

Siria: l'UE autorizza le esportazioni del petrolio dell'opposizione

Dimensioni di testo Aa Aa

Il petrolio potrà sostenere la causa dell’opposizione siriana. Ne sono convinti i ministri degli esteri europei che hanno deciso di allentare le sanzioni e consentire le esportazioni di petrolio dalle zone controllate dall’opposizione. L’obiettivo: permettere la ripresa dell’attività economica ed aiutare la popolazione civile che deve affrontare una grave crisi umanitaria.

A Lussemburgo invece i ministri degli esteri europei non hanno trovato un accordo sull’embargo delle armi, Parigi e Londra vogliono riprendere le esportazioni di armi all’opposizione siriana ma altri paesi come la Germania preferiscono restare prudenti.

Spiega l’inviato di Euronews a Lussemburgo, Andrei Beketov:
L’Unione europea non crede in una rapida soluzione del conflitto in Siria, per questo si passa da strategia militare ad una strategia economica. Se gli europei esitano ad investire, la corsa al petrolio potrebbe riprendere sul terreno. Ma anche se il greggio finisse nelle mani sbagliate, sarebbe sempre meno pericoloso delle armi”.