ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cina: si aggrava il bilancio del sisma nel Sichuan

Lettura in corso:

Cina: si aggrava il bilancio del sisma nel Sichuan

Dimensioni di testo Aa Aa

Seguite di persona dal primo ministro cinese, le operazioni di soccorso vanno avanti nel Sichuan devastato dal terremoto. I morti sono già più di 200, i feriti quasi 12 mila, di cui un migliaio gravissimi.

Da sabato Li Keqiang è sul posto e a Ya’an, la città più colpita, ha incontrato i feriti, i medici e gli infermieri che curano anche all’aperto o nelle tende di fortuna.

Il premier cinese ha poi sorvolato la zona per constatare di persona l’entità dei danni provocati dal sisma di magnitudo 6.6.

Rifiutato l’aiuto estero, Pechino ha dispiegato in loco mezzi e personale in abbondanza. Ma le operazioni sono rallentate dall’accesso difficile a questa regione di montagna, isolata e con strade strette, e dagli smottamenti del terreno.

Un centinaio le persone estratte vive finora, in una corsa contro il tempo aiutata dai cellulari che squillano da sotto le macerie.