ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aperta inchiesta su presunti finanziamenti libici alla campagna di Sarkozy del 2007

Lettura in corso:

Aperta inchiesta su presunti finanziamenti libici alla campagna di Sarkozy del 2007

Dimensioni di testo Aa Aa

La giustizia francese vuole chiarire se i soldi di Muammar Gheddafi abbiano finanziato la campagna elettorale dell’ex-presidente Nicolas Sarkozy. La procura di Parigi ha aperto un’inchiesta in seguito alle accuse da parte di Ziad Takieddine.

Durante un interrogatorio alla fine dello scorso anno, l’uomo d’affari franco-libanese – a sua volta indagato per una vicenda di vendita di armi al Pakistan alla fine degli anni Novanta – ha affermato di avere prove del sostegno del regime libico alla campagna del 2007, fino a 50 milioni di euro.

Takieddine ha chiamato in causa l’ex ministro dell’Interno Claude Guéant che secondo lui avrebbe fornito al regime libico dettagli di conti bancari per il trasferimento dei fondi.

Poco dopo l’intervento francese contro Gheddafi nel 2011, in seno alla coalizione internazionale, in un’intervista a euronews il figlio del leader libico – Saif al Islam – aveva fatto diretto riferimento al finanziamento della Libia della campagna elettorale di Sarkozy, che potrebbe tornare in campo per le presidenziali del 2017, ma che deve risolvere diversi grattacapi giudiziari.