ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa, Senato boccia riforma armi, Obama:

Lettura in corso:

Usa, Senato boccia riforma armi, Obama:

Dimensioni di testo Aa Aa

“Vergogna”

Bocciata dal Senato statunitense la riforma bispartisan sull’acquisto delle armi. La delusione per l’esito del voto è dipinta sul volto dell’ex parlamentare democratica Gabrielle Giffords, sopravvissuta alla sparatoria di Tucson, in Arizona in cui morirono sei persone. Dalla Casa Bianca, circondato dai familiari delle vittime di Newtown, Obama ha dichiarato:

“Abbiamo assistito oggi alla conservazione del circolo vizioso per cui pericolosi criminali possono comprare le armi senza controllo, questo non rende più sicuri i nostri figli. È una giornata vergognosa per Washington”.

“È solo il primo round”, ha aggiunto Obama, consapevole però, che questa bocciatura ha il sapore di una disfatta. In 4 hanno tradito il fronte democratico per aderire a quello repubblicano tra le file dei contrari.

I voti favorevoli sono stati 54, sei in meno del necessario: con 60 la misura sarebbe passata. Respinto il disegno di legge che rappresentava il cuore della riforma sulle armi e che doveva rendere obbligatori dei controlli molto elementari: introduceva il dovere per l’armaiolo di consultare la banca dati federale sui precedenti penali o di malattia mentale dell’acquirente. Rigettato anche il testo che mette al bando la fabbricazione e l’importazione di armi semi automatiche.