ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria, Bashar Al Assad: "L'Occidente sostiene Al Qaida"

Lettura in corso:

Siria, Bashar Al Assad: "L'Occidente sostiene Al Qaida"

Dimensioni di testo Aa Aa

“L’Occidente pagherà caro il sostegno ad Al Qaida”. Così Bashar Al Assad nell’intervista sulla Tv di Stato dal suo studio nel palazzo del Popolo che sovrasta Damasco. “Ciò che avvenne in Afganistan sta accadendo in Siria e in Libia”, ha affermato, facendo riferimento all’aiuto che Washington accordò ai mujaheddin, che in Afganistan lottavano contro l’occupazione sovietica.

“Non abbiamo altra scelta che la vittoria, altrimenti la Siria scomparirà – ha aggiunto Bashar Al Assad – e non credo che questa ipotesi sia accettabile per qualunque siriano”.

Ha inoltre aggiunto che la crisi siriana può incendiare anche la Giordania, accusando Amman di lasciare passare in Siria “migliaia” di miliziani armati che si uniscono ai ribelli. Il confine tra i due Paesi è sempre più caldo, per contenere la situazione Washington, accogliendo le pressioni ricevute, ha acconsentito all’invio in Giordania di 200 soldati, con il compito di coadiuvare le forze locali nel far fronte alla degenerazione del conflitto siriano.