ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa, lettera al veleno per Obama. Scatta l'allarme al Senato

Lettura in corso:

Usa, lettera al veleno per Obama. Scatta l'allarme al Senato

Dimensioni di testo Aa Aa

Una lettera contenente una sostanza sospetta indirizzata al presidente degli Stati Uniti Barack Obama. Ancora paura nel Paese dopo le esplosioni di Boston, anche se le autorità si sono affrettate a sottolineare che non ci sono legami tra i due episodi.

La missiva è stata subito messa in quarantena, dopo che i primi rilievi avevano parlato di test positivi alla ricina, una componente potenzialmente letale.

Presto, però, per trarre conclusioni secondo il portavoce della Casa Bianca Jay Carney: “E’ stata trovata una lettera indirizzata al Presidente, in una struttura postale esterna, sulla quale stata notata una sostanza sospetta. Sono stati fatti dei test. L’Fbi naturalmente ha in mano le indagini e, nella sua dichiarazione, ha detto che condurranno ulteriori test.”

Nella giornata di mercoledì l’allarme si è esteso anche al Senato, quando la polizia di Capitol Hill ha evacuato alcune stanze di due degli edifici del complesso. Le indiscrezioni parlavano di almeno un pacco sospetto, ma i riscontri hanno dato esito negativo.

La notizia della lettera per Obama arriva dopo che, nei giorni scorsi, un’altra busta indirizzata al senatore del Mississippi Roger Wicker aveva dato esito positivo ai test sulla ricina. Secondo alcune fonti le due lettere recherebbero entrambe lo stesso timbro, Memphis, nel Tennessee, e sarebbero datate 8 aprile.

Alcuni media sostengono di aver ottenuto, da un bollettino dell’Fbi, il contenuto delle due missive. “Vedere qualcosa di sbagliato e non denunciarlo significa diventare un tacito complice del suo proseguimento”, ci sarebbe scritto. Firmato “KC”.

Un altro senatore ha parlato di un possibile sospetto: si tratterebbe di un uomo non nuovo a inviare lettere a deputati e senatori. Anche se, finora, nessun fermo è stato confermato.