ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I dirigenti ucraini ricordano la Thatcher.

Lettura in corso:

I dirigenti ucraini ricordano la Thatcher.

Dimensioni di testo Aa Aa

La figura di Margaret Thatcher divide l’Inghilterra mentre nell’est Europa ha ancora tanti estimatori. Era il 1990, l’Ucraina era da tempo insofferente nei confronti di Mosca, dalla quale si rese indipendente nel 1991, e trovo’ nella Thatcher uno sponsor determinato a spalleggiare la transizione del paese verso l’economia di mercato, transizione piena di ostacoli come ha ricordato a Euronews Leonid Kravchuk primo presidente dell’Ucraina indipendente:

“Cambiare il sistema in modo rapido e radicale non era possibile. Prima occorreva cambiare la mentalità della gente, preparare i quadri dirigenti. Io stesso da presidente non avevo gli strumenti necessari per gestire questo passaggio a un’economia di mercato.
Per avviare riforme radicali dovevamo tutti imparare”

La Thatcher era uno degli alfieri del neoliberismo. Accolse con favore la perestroika avviata da Gorbaciov e si adopero’ per favorire le prime grandi privatizzazioni.
Il nuovo corso avviato da Gorbaciov apri’ il vaso di Pandora. Nel giro di pochi anni l’ex blocco sovietico cambio’ volto.
L’attuale ministro degli esteri Leonid Khozara, rievocando quei tempi, ha voluto rendere omaggio alla Thatcher che si schiero’ al fianco del nuovo corso e offri’ ai paesi della cosiddetta nuova Europa consigli e ricette:

“Ci offri un contributo personale importante – ha detto – e per questo oggi vogliamo esprimere tutto il nostro cordoglio per la sua scomparsa”.

Oggi l’Ucraina ha relazioni strette con l’Unione Europea e in futuro potrebbe diventare uno stato membro