ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Emergenza Aids, Ucraini malati protestano: "siamo condannati"

Lettura in corso:

Emergenza Aids, Ucraini malati protestano: "siamo condannati"

Dimensioni di testo Aa Aa

Cappuccio bianco in testa, cappio al collo. A decine si sono presentati davanti al palazzo del governo come destinati al patibolo. Le loro condanne sono malattie come tubercolosi, epatiti, Aids. Per l’Organizzazione mondiale della sanità in Ucraina è in atto una delle peggiori epidemie del virus Hiv del pianeta.

Secondo coloro che hanno manifestato mercoledì a Kiev sono 44.000 gli ucraini che rischiano la vita quest’anno.

“Questa malattia non sta uccidendo solo il presente della nostra nazione, ma anche il suo futuro” ha affermato Volodymyr Zhovtyak, coordinatore della rete dei malati di Aids in Ucraina.

“Non ho i soldi per curarmi, onestamente, Ho fatto esami, sentito i pareri di vari dottori e tutto quello che offrono sono cure palliative” dice una giovane malata di epatite C.

Mancano i fondi per trattare tutti i malati in maniera adeguata. Non è chiaro nemmeno a quanto debbano ammontare. Una riunione del governo martedì non è riuscita a dirimere la questione del fabbisogno finanziario. L’unica certezza è che saranno necessarie risorse aggiuntive.