ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dubrovnik si prepara alle prime elezioni europee in Croazia

Lettura in corso:

Dubrovnik si prepara alle prime elezioni europee in Croazia

Dimensioni di testo Aa Aa

Da luglio sarà il 28imo membro dell’Unione europea, e così la Croazia si prepara ad andare a Bruxelles eleggendo 12 rappresentanti, che siederanno nel Parlamento europeo. Ma il voto previsto per domenica non scuote l’opinione pubblica di questo Paese di 4 milioni e mezzo d’abitanti, il secondo dell’ex Yugoslavia a scegliere la strada comunitaria.

Isabel Marques da Silva, euronews

“L’assenza di dibattito politico qui per le strade di Dubrovnik e sui giornali rivela una certa indifferenza rispetto alle elezioni europee. I cittadini di quest’importante città turistica sono decisamente più interessati a un referendum locale, alla fine del mese, sulla costruzione di un nuovo campo da golf”.

La perla dell’Adriatico è stata gravemente segnata dalla guerra che nel ’91 ha distrutto 2/3 del patrimonio storico protetto dal marchio Unesco. Ora il turismo sta rifiorendo e i suoi cittadini si preparano ai cambiamenti in arrivo.

Zoja Senic-Estey, venditrice

“Se abbiamo un buon prodotto, d’alta qualità, non penso che ci si debba preoccupare di nulla. E non mi spaventa il cambio dalla kuna all’euro, anzi penso che sarà un passaggio positivo per noi”.

I sondaggi della tv pubblica registrano un’alta percentuale di indecisi: 2 su 5, ma soprattutto ci si aspetta una bassa affluenza alle urne. Da Dubrovnik, il leader dei popolari europei lancia un monito:

Joseph Daul, Presidente popolari europei

“La democrazia è anche un dovere, e se non ci si prende la responsabilità di espletarlo, tramite le elezioni, allora si accetta che il populismo e gli estremismi crescano. Ecco perché ai cittadini croati dico a gran voce di andare a votare, domenica”.

In recessione dal 2009 e con una disoccupazione al 18%, per la Croazia l’Europa rappresenta al contempo una sfida e un’opportunità.