ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Pyongyang verso l'attacco? Pentagono e Seul smentiscono i servizi USA


Corea

Pyongyang verso l'attacco? Pentagono e Seul smentiscono i servizi USA

Seul e Pentagono smentiscono, ma le indiscrezioni sull’imminente lancio di un missile nucleare da parte di Pyongyang alimentano le tensioni fra le due Coree.

Un rapporto dei servizi militari statunitensi, che pare non sia stato secretato per un banale errore, sostiene che il regime di Kim Jong-un sia in grado di montare una testata nucleare su un missile e quindi condurre un attacco. Ma tra Seul e Pentagono è corsa alla smentita.

“Secondo le nostre analisi, la Corea del Nord non è ancora in grado di montare una testata nucleare su un missile – dice Kim Min-seok, portavoce del Ministro della difesa sudcoreano -. Finora hanno condotto tre test, ma abbiamo ancora dubbi sul fatto che siano in grado di ridurne peso e dimensioni per montarle su un missile”.

Per la prima volta a Seul da Segretario generale della Nato, dalla capitale sudcoreana Anders Fogh Rasmussen ha intanto invitato Pyongyang a mettere fine a ogni provocazione.

Invito a cui poco dopo fa eco l’arrivo, sempre a Seul, del Segretario di stato americano, John Kerry, nell’ambito di una tournée diplomatica che lo porterà anche in Giappone e Cina.

E proprio a Pechino, Washington rivolge l’invito a far ragionare Pyongyang. Lunedì in occasione dell’anniversario della nascita del padre della patria Kim Il-sung, la data che diversi analisti ipotizzano per il temuto lancio missilistico.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo

mondo

Oggi la decisione sulla vendita all'asta dei cimeli della tribú Hopi