ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cipro, il salvataggio sale a 23 miliardi

Lettura in corso:

Cipro, il salvataggio sale a 23 miliardi

Dimensioni di testo Aa Aa

Il sempre più complicato salvataggio di Cipro sarà in cima all’agenda dell’Ecofin di Dublino.
La necessità è salita a 23 miliardi di euro dai 17 inizialmente ipotizzati, di cui 7 a carico di Cipro e 10 tra Unione europea e Fondo monetario internazionale. La differenza dovrebbe essere a carico di Nicosia.

All’Ecofin i 27 ministri finanziari metteranno a punto gli ultimi dettagli del piano, che secondo il governo finlandese può ancora subire alcuni aggiustamenti.

“Per molti Paesi europei, il consolidamento fiscale è obbligatorio, è un must. Il salvataggio di Cipro, l’ho già detto ma lo ripeto, non è un modello, non rappresenta uno standard. La situazione è molto diversa da quella delle banche di altre regioni e di altri Paesi”, ha dichiarato il numero uno dell’Fmi Christine Lagarde.

Dove troverà Nicosia gli altri 13 miliardi di euro? Imponendo nuove tasse sugli utili societari e sul capital gain, ma anche attraverso la vendita di almeno 10 tonnellate delle sue riserve auree e la
cessione di altri asset statali.