ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Corea del Nord agli stranieri: lasciate il sud

Lettura in corso:

La Corea del Nord agli stranieri: lasciate il sud

Dimensioni di testo Aa Aa

Fuori gli stranieri dalla Corea del Sud. E’ l’ultimo avvertimento della Corea del Nord, da settimane in tensione permanente col vicino. Pyongyang raccomanda l’evacuazione in vista di una possibile guerra. Ha anche ritirato i propri lavoratori dal complesso industriale di Kaesong gestito assieme a Seul.

Per gli esperti è solo una retorica di guerra per rafforzare il nuovo leader Kim Jong Un. La Corea del Sud non scarta del tutto un eventuale lancio missilistico o test nucleare nordcoreano. Le reazioni fra gli stranieri a Seul.

“Non sono preoccupata, non credo che scoppierà una guerra”, dice una stundetessa cambogiana. “I miei familiari e i miei amici invece hanno paura”.

“Sembra che quest’annuncio sia un ulteriore passo avanti verso questo confine mobile, oltre il quale accadrà davvero qualcosa”, sostiene Todd Holoubek, docente all’università Sookmyung. “Finora ci sono stati molti gesti e molte parole, quindi questo sembra un altro passo verso questo limite”.

Nonostante l’avvertimento, in Corea del Nord continuano ad atterrare stranieri, tra cui viaggiatori cinesi. La scorsa settimana Pyongyang aveva consigliato ai diplomatici di altri Paesi di lasciare il territorio nordcoreano, perché non in grado di garantire la loro sicurezza dopo il 10 aprile.