ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: scontri davanti al tribunale, processo Ergenekon rinviato

Lettura in corso:

Turchia: scontri davanti al tribunale, processo Ergenekon rinviato

Dimensioni di testo Aa Aa

Tre ore di scontri davanti al tribunale di Silivri, alla periferia di Istanbul, hanno costretto a rinviare all’11 aprile del maxi-processo “Ergenekon”, dal nome del gruppo ultranazionalista che il partito al potere considera di matrice terroristica.

Diverse migliaia di persone hanno cercato di superare le transenne della polizia per protestare contro un processo che considerano di natura politica.

Gli agenti hanno risposto con cannoni ad acqua, gas lacrimogeni e spray urticanti che, a causa del forte vento, si sono propagati anche nella sala dell’udienza.

Le emittenti turche hanno parlato di un manifestante colpito da una crisi cardiaca e di due reporter feriti.

Gli imputati sono nel complesso 274, la Procura ha chiesto l’ergastolo per 64 persone. Devono rispondere di diverse accuse, tra cui cospirazione contro lo Stato e l’attuale governo del premier turco Recep Tayyip Erdogan.

Dietro le sbarre ci sono l’ex-capo di stato maggiore Ilker Basbug, deputati dell’opposizione, universitari e due famosi giornalisti turchi, Mustafa Balbay e Tuncay Özkan.