ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lady di ferro, l'omaggio in chiaroscuro degli statisti europei

Lettura in corso:

Lady di ferro, l'omaggio in chiaroscuro degli statisti europei

Dimensioni di testo Aa Aa

Margaret Thatcher ha lasciato il segno, come donna e come politico. L’ex presidente francese Giscard d’Estang nel ricordarla, la critica, attribuisce alle sue scelte politiche una responsabilità nell’attuale crisi, scelte difese da lei con convinzione: “Era determinata, aveva un carattere indomabile, per questo la chiamavamo Lady di ferro. Aveva poca considerazione per i suoi interlocutori, li considerava tutti più deboli di lei”.

Anche l’ex cancelliere tedesco Helmut Khol, che raramente si concede ai media, ha voluto ricordarla, ripercorrendo gli undici anni da leader della Thatcher: “Era una donna formidabile, senza pari. Guardo con rispetto e ammirazione al nostro comune passato”.

Erano gli anni della cortina di ferro, che Margaret Thatcher ha contribuito a sgretolare, come rievoca dalla Russia Mikhail Gorbachev.

“L’America ha perso un buon amico” così Barack Obama da Washington dove la bandiera dell’ambasciata britannica è a mezz’asta in segno di lutto.