ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Elezioni presidenziali in Montenegro: favorito Vujanovic

Lettura in corso:

Elezioni presidenziali in Montenegro: favorito Vujanovic

Dimensioni di testo Aa Aa

Montenegro alle urne oggi per le elezioni presidenziali. A caratterizzare il voto, la crisi economica e gli appelli da parte dell’Unione Europea a un maggiore impegno nella lotta contro criminalità e corruzione.

La sfida è tra il capo di Stato uscente Filip Vujanovic, candidato del Partito Democratico dei Socialisti e dato per favorito, e lo sfidante Miodrag Lekic, esponente dell’opposizione.
Vujanovic punta a ottenere un terzo mandato di cinque anni. Tra le sue priorità in agenda: stabilità politica, ripresa economica e veloce integrazione del Montenegro nell’Unione Europea e nella Nato.

Lekic è stato in passato ministro degli esteri montenegrino e ambasciatore jugoslavo a Roma. È leader del Forum democratrico. Se vincerà, combatterà duramente criminalità e corruzione.

“Voterò di sicuro Filip Vujanovic” – dice un elettore – “È l’unico che merita di vincere. È molto, molto difficile che vinca il secondo candidato”.

“Pensiamo che Lekic farà riconciliare il Montenegro e migliorerà le condizioni di vita della gente” – afferma un cittadino di Podgorica – “Vujanovic è stato in carica per tanti anni e non ha fatto niente”.

“C‘è grande insoddisfazione” – commenta un altro montenegrino – “Siamo una società divisa. La classe media non esiste. Ci sono molti poveri che vanno a cercare cibo nei cassonetti per l’immondizia. È molto triste che questo succeda ancora nel ventunesimo secolo. Parliamo troppo di democrazia e ricchezza. Non va bene”.

Per queste elezioni non è previsto un eventuale turno di ballottaggio. Alle 20 di domenica la chiusura dei seggi e poco dopo l’annuncio del vincitore.