ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mosca: manifestazione contro Putin

Lettura in corso:

Mosca: manifestazione contro Putin

Dimensioni di testo Aa Aa

Hanno manifestato in centinaia nel centro di Mosca per chiedere il rilascio dei militanti anti-Putin detenuti nelle galere russe o condannati ai lavori forzati.

Sui cartelloni i volti delle Pussy Riot, il gruppo condannato dopo aver inscenato una preghiera punk contro il presidente nella cattedrale di Mosca; e quelli degli attivisti arrestati dalla polizia dopo la grande manifestazione del 6 maggio, alla vigilia del reinsediamento di Valdimir Putin al Cremlino.

“Protestiamo per evitare una possibile massiccia repressione che in Russia abbiamo già conosciuto. La peggiore fu negli anni Trenta, quando ci furono decine di milioni di vittime. Non vogliamo un’altra volta i Gulag, non vogliamo che si ripetano queste tragedie e siamo qui per dirlo”, dice il leader dell’opposizione Gennady Gudkov.

“Se questa gente resterà in prigione per anni, la Russia proseguirà sulla via del totalitarismo”, afferma l’attivista per i diritti umani Lev Ponomarev.

Fra due settimane il blogger Alexeï Navalny, una delle anime della contestazione, verrà processato per furto. Rischia dieci anni di carcere. In una trasmissione televisiva ha dichiarato di volersi candidare alle prossime presidenziali e ha accusato Putin di usare la giustizia per eliminare gli avversari politici.