ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scandalo HBOS, inchiesta parlamentare inchioda i tre ex dirigenti della banca

Lettura in corso:

Scandalo HBOS, inchiesta parlamentare inchioda i tre ex dirigenti della banca

Dimensioni di testo Aa Aa

La crisi finanziaria, almeno questa volta, non c’entra niente. E’ colpa dei dirigenti di HBOS e dei loro colossali errori di gestione se l’istituto di credito britannico ha dovuto essere salvato nel 2008 con il denaro dei contribuenti.

La commissione parlamentare di inchiesta non è tenera con i tre presunti responsabili del naufragio della banca e raccomanda la loro interdizione da cariche nella finanza.

Il primo sulla lista è Sir James Crosby, amministratore delegato dal 2001 al 2006. Seguono i nomi dell’ex presidente, Lord Dennis Stevenson, e del successore di Crosby, Andy Hornby.

Secondo Andrew Tyrie, presidente della Commissione, il salvataggio di HBOS “è la conseguenza diretta di una pessima gestione dell’istituto. Le decisioni prese dalla dirigenza puntavano in una direzione che avrebbe portato dritto al fallimento, e così è stato”.

HBOS aveva accumulato titoli tossici e prestiti in sofferenza tali da comportare perdite da 47 miliardi di sterline. Venne rilevata dalla banca Lloyds su pressioni del governo, ma successivamente toccò alla Lloyds chiedere aiuti. Alla fine si rese necessario un intervento pubblico da 20 miliardi di sterline.