ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ricercatori più vicini a scoprire i segreti della materia oscura

Lettura in corso:

Ricercatori più vicini a scoprire i segreti della materia oscura

Dimensioni di testo Aa Aa

La materia oscura potrebbe essere prossima a svelare alcuni dei suoi segreti. I ricercatori che lavorano all’esperimento AMS, uno strumento per catturare particelle posizionato sulla stazione spaziale internazionale, hanno presentato il loro primo raccolto durante una conferenza al Cern di Ginevra.

Il premio Nobel Samuel Ting, padre dell’AMS, è convinto che sia ormai solo una questione di tempo per risolvere il grattacapo, ovvero capire di che cosa sia composta la materia oscura.

I ricercatori ritengono infatti che i positroni catturati dall’AMS siano il frutto della collisione di particelle di materia oscura, quella materia di cui sarebbe composto circa un quarto dell’universo.

Seth Borenstein, scienziato: “Uno dei più grandi misteri del cosmo è che cosa ci tenga insieme, da quale misteriosa sostanza sia formato tutto quanto. La teoria prevalente negli ultimi ottant’anni è che la risposta sia nella materia oscura, che non riusciamo a vedere ma che sappiamo essere presente”.

I critici sostengono però che una prova concreta sia ancora lontana e che la conferenza di Ginevra serva solo a giustificare il denaro investito nell’esperimento: circa 2 miliardi di dollari in tempi che non sono certo di vacche grasse.