Chiudere
Login
Inserisci i dati di login

o Registrati

Hai dimenticato la password?

Skip to main content

In Corea del Sud gli specialisti statunitensi per la decontaminazione chimica e biologica
close share panel

Condividere l'articolo

Twitter Facebook
| Condividere questo articolo
|

In Corea del Sud torna a dispiegarsi il 23esimo battaglione statunitense. L’unità militare, specializzata nel rilevamento e nella decontaminazione da armi chimiche, biologiche e nucleari, aveva lasciato il Paese nel 2004. Ora 250 soldati sono stati nuovamente dispiegati. A loro spetterà il compito di formare le truppe sudcoreane in caso di attacco dal nord.

“Lo facciamo – spiega il comandante colonnello Dale S.Crockett – soprattutto per il rilevamento chimico, per l’identificazione dei rischi e la decontaminazione così come abbiamo in atto operazioni di sostegno per la gestione di eventuali conseguenze nella Repubblica di Corea. Questo è il nostro obiettivo”

Il segretario generale dell’Onu Ban ki Moon si dice profondamente preoccupato per la situazione nella penisola coreana, mentre per la rappresentante per la politica estera europea, Catherine Ashton le continue violazioni di Pyongyang porteranno a una risposta sempre
più unita da parte della comunità internazionale.

Copyright © 2014 euronews

maggiori informazioni
| Condividere questo articolo
|