Chiudere
Login
Inserisci i dati di login

o Registrati

Hai dimenticato la password?

Skip to main content

|

La troika torna ad Atene. Dopo l’interruzione dei negoziati a marzo ripartono le trattative sull’attuazione del programma economico ellenico. La Grecia punta a ottenere lo sblocco di 2.8 miliardi di euro già entro la fine di aprile, ma pesano ancora alcune condizioni. Tra tutte la messa in mobilità di 25.000 dipendenti pubblici, i primi dei 150,000 previsti dagli accordi con la Troika.

Secondo le previsioni economiche nel 2013 il Pil greco subirà una contrazione del 4,5%. Il Premier Antonis Samaras, però, sembra fiducioso:
“Non voglio illudervi dicendo che l’emergenza è finita. L’obiettivo è far si che il 2013 sia l’ultimo anno di recessione”.

Ad Atene, intanto, il mondo politico si divide sul prolungamento della tassa d’emergenza sulla proprietà. Per i socialisti è necessaria una revisione dell’imposta.

Copyright © 2014 euronews

maggiori informazioni
|