Skip to main content

Maduro: un uccello mi ha portato la benedizione di Chavez
close share panel

Condividere l'articolo

Twitter Facebook
| Condividere questo articolo
|

Un mese dopo la morte di Ugo Chavez, entra nel vivo la campagna elettorale per il nuovo presidente del Venezuela.

Ed è proprio dalla città natale del “líder máximo”, Sabaneta, che Nicolas Maduro ha scelto di dare avvio ai suoi comizi presendandosi al popolo come “il predestinato”.

Imitando un cinguettio ha raccontato: “Un uccello mi è volato accanto fischiettando e io gli ho risposto… In quel momento ho sentito lo spirito del Comandante Ugo Chavez che mi benediva prima della battaglia, che comincia oggi in vista della vittoria finale il 14 aprile”.

Il presidente ad interim del Venezuela, designato da Chavez dopo l’aggravarsi della sua malattia, risulta favorito. I sondaggi gli danno dai 14 ai 20 punti percentuali su Henrique Capriles.

“Oggi comincia la crociata. Saranno solo 10 giorni di campagna elettorale”, ha detto Capriles arringando i suoi sostenitori a Maturìn, “Non abbiamo risorse ma abbiamo la speranza di un popolo che vuole andare avanti”.

Si tratta di una seconda chance per il governatore del ricco stato di Miranda. Capriles era stato sconfitto l’anno scorso da Ugo Chavez alle presidenziali di ottobre.

Copyright © 2014 euronews

maggiori informazioni
| Condividere questo articolo
|

Login
Inserisci i dati di login

o Registrati

Hai dimenticato la password?