ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Inflazione in calo nell'eurozona. Resistono alimentari e alcolici

Lettura in corso:

Inflazione in calo nell'eurozona. Resistono alimentari e alcolici

Dimensioni di testo Aa Aa

La recessione colpisce i prezzi al consumo. A dirlo è l’Eurostat che, a marzo, parla di un tasso di inflazione nei 17 Paesi dell’eurozona in calo all’1,7%.

Il dato, in linea con quanto previsto dagli analisti, è stato sostenuto in particolare dagli alimentari, gli alcolici e il tabacco in aumento del 2,7%.

Ma gli economisti sono tutti concordi: tre anni di crisi hanno contribuito ad allentare le tradizionali leve che muovono i prezzi: la domanda di energia e i salari.

L’ultima lettura, al di sotto della soglia fissata al 2% dalla Banca centrale europea, riaccende la speranza per un nuovo abbassamento del costo del denaro.

Attualmente è al minimo storico dello 0,75%. Ma lo spazio di manovra per abbassarlo ulterioremente, secondo gli esperti, c‘è.

A mancare sarebbe invece la motivazione: nonostante la crisi cipriota e le nuvole in assembramento sulla Slovenia, gli strumenti di sostegno della Bce sono sempre attivi.

E al vertice del Consiglio direttivo di giovedì, da Mario Draghi potrebbero arrivare solo rassicurazioni.