ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il giorno dopo il mancato accordo tra Serbia e Kosovo: le reazioni della popolazione

Lettura in corso:

Il giorno dopo il mancato accordo tra Serbia e Kosovo: le reazioni della popolazione

Dimensioni di testo Aa Aa

Nessun accordo raggiunto a Bruxelles: cosi titolano il giorno dopo i quotidiani di Belgrado.
L’ottavo round di negoziati tra i capi di governo serbo e kosovaro si è concluso intorno alla mezzanotte di martedì senza alcun accordo.

“Il governo serbo deve negoziare, non c‘è altra scelta.” dice una donna intervistata, o ancora:
“Non c‘è nessun problema, dobbiamo continuare ad andare avanti, il Kosovo è stato perso molto tempo fa”.

Il Kosovo è infatti indipendente dalla Serbia dal febbraio del 2008, ma Belgrado continua a considerarlo una sua provincia.

Ma per Bruxelles non ci sono dubbi: il progresso concreto nella normalizzazione dei rapporti tra i due paesi è la condizione necessaria per un ulteriore avvicinamento di questi all’Unione Europea.

Per Belgrado il nodo da sciogliere riguarda le competenze da conferire alle comunità serbe in Kosovo.
Pristina rilancia al prossimo incontro che potrebbe esserci tra una settimana, e il premier sostiene che c‘è ancora un po’ di tempo per far convergere le posizioni.