ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cina: altri quattro casi d'influenza aviaria H7N9

Lettura in corso:

Cina: altri quattro casi d'influenza aviaria H7N9

Dimensioni di testo Aa Aa

Altre quattro persone in Cina hanno contratto il virus H7N9 dell’influenza aviaria. Nei giorni scorsi erano stati registrati tre casi, tra cui due decessi. Tra gli ultimi quattro malati, ricoverati nella provincia di Jiangsu, vicino Shanghai, una donna che lavorava come macellaia. Quarantatré persone sono sotto osservazione perché hanno avuto contatti con loro.

“Il cibo deve essere pulito e cotto a fondo”, dice Li Yanting, del centro per la prevenzione e il controllo delle malattie di Shanghai. “Non si deve mangiare cibo cotto a metà. C‘è chi ama il pollo lesso e non completamente cotto, perfino un po’ al sangue. E’ molto pericoloso”.

Secondo l’Organizzazione mondiale della Sanità, l’H7N9 non è trasmissibile tra essere umani, ma solo tra animali e da animale a uomo. C‘è chi lega l’infezione al ritrovamento delle 15 mila carcasse di maiali nel fiume Yang Tze, avvenuto nelle scorse settimane.