ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Italia: i saggi salgono al Colle

Lettura in corso:

Italia: i saggi salgono al Colle

Dimensioni di testo Aa Aa

Una missione informale, ricognitiva e a tempo. Dovrà avrà queste caratteristiche l’attività dei dieci saggi, scelti dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che oggi saliranno al Quirinale per ricevere formalmente l’incarico.

Davanti allo stallo politico, nato dai risultati delle ultime elezioni, il loro compito sarà quello di formulare proposte programmatiche, largamente condivise dall’arco parlamentare, che possano far tornare i partiti al dialogo.

Il capo di Stato inizierà incontrando le sei personalità che dovranno occuparsi soprattutto di temi economici e sociali. A mezzogiorno toccherà poi ai quattro esperti in materia istituzionale. A Onida, Violante, Mauro e Quagliariello spetterà il compito di ipotizzare prima di tutto una nuova legge elettorale. Ma sul loro tavolo ci saranno anche i tagli ai costi della politica e la riduzione del numero dei parlamentari.

Il lavoro dei saggi non sarà semplice perché ogni progetto dovrà essere sottoposto all’esame dei gruppi parlamentari. E mentre l’attenzione del PdL sembra focalizzarsi sulla battaglia per il successore di Napolitano al Colle, dal suo blog Beppe Grillo per il momento tace.

Sabato il comico ligure e deus ex machina del Movimento Cinque stelle aveva definito i saggi i ‘badanti della democrazia’ sostenendo che il governo Monti, mai sfiduciato, può continuare a operare limitatamente agli affari correnti.