ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cipro: si dimette il ministro delle Finanze. Al lavoro commissione su crisi bancaria

Lettura in corso:

Cipro: si dimette il ministro delle Finanze. Al lavoro commissione su crisi bancaria

Dimensioni di testo Aa Aa

Si dimette uno dei protagonisti dei negoziati tra Cipro e la troika, il ministro delle Finanze Michalis Sarris, nel giorno in cui entra in funzione la commissione d’inchiesta sulla crisi bancaria. Sarris ha lasciato l’incarico dopo aver ottenuto dai creditori il prolungamento fino al 2018 del periodo entro il quale realizzare il risanamento finanziario.

Sarris si è dimesso anche perché – in quanto ex presidente della banca Laiki – è al centro dell’inchiesta sulle responsabilità della crisi bancaria. “Per facilitare la missione della commissione d’inchiesta ho ritenuto che la cosa giusta da fare sia presentare le dimissioni al presidente di Cipro”, ha detto Sarris.

Prende il suo posto Harris Georgiades, finora suo viceministro e titolare del ministero del Lavoro. Intanto i membri della commissione d’inchiesta, tre ex giudici della Corte Suprema, hanno giurato davanti al presidente Nicos Anastasiades.

Nicosia ha anche alleggerito il controllo sulla circolazione dei capitali, aumentando il tetto delle transazioni che non hanno bisogno dell’approvazione della banca centrale, da 5000 a 25 mila euro. A fine marzo Cipro ha ottenuto un piano di salvataggio da dieci miliardi di euro, in cambio, tra l’altro, della bancarotta controllata della Laiki, seconda banca cipriota.