Skip to main content

‘Emperor’: salvate il soldato Hiroito
| Condividere questo articolo
|

Alla fine della seconda guerra mondiale gli Stati uniti si trovarono a dover rispondere a una domanda cruciale: l’imperatore giapponese Hirohito doveva essere processato come criminale di guerra? È questo il fulcro del film di Peter Webber ‘Emperor’, in cui Tommy Lee Jones interpreta il generale Douglas McArthur, che fu il comandante supremo delle potenze alleate in Giappone:

“Ammiro il generale Douglas McArthur – dice Tommy Lee Jones – perché capì che sarebbe stato meglio per gli Stati uniti avere un alleato democratico e un partner industriale nel Pacifico piuttosto che un nemico vinto e distrutto. Se l’imperatore fosse stato giustiziato, la guerra avrebbe avuto un seguito, il Giappone sarebbe crollato. Gli Stati uniti non avrebbero potuto governarlo da San Francisco”.

Secondo alcuni storici, McArthur avrebbe incaricato il brigadiere generale Bonner Fellers di coordinare le testimonianze al processo in modo tale da proteggere l’imperatore da ogni possibile accusa. Nella pellicola Fellers è interpretato da Matthew Fox:

“Il ruolo dell’imperatore nella società giapponese, nel ’45, è quasi impossibile da capire per un occidentale. Fellers ne coglie il significato da un punto di vista intellettuale, ma in quanto americano non riesce a capirlo da un punto di vista emozionale”.

‘Emperor’ è uscito negli Stati uniti l’8 marzo e dovrebbe arrivare presto nei cinema europei.

Copyright © 2014 euronews

maggiori informazioni
| Condividere questo articolo
|

Login
Inserisci i dati di login

o Registrati

Hai dimenticato la password?