Chiudere
Login
Inserisci i dati di login

o Registrati

Hai dimenticato la password?

Skip to main content

Italia a bocca asciutta, ma già pioggia di medaglie al Gran Prix di Judo di Samsun. Senza macchia la prestazione del russo Musa Mogushkov, che al suo debutto nella categoria fino a 73 kg centra subito l’oro. Vittima eccellente del decisivo ippon dopo appena 74” è a sorpresa il mongolo bronzo olimpico a Londra, Nyam Ochir Sainjargal.

Nessun esordio vincente, ma un primo successo di peso è quello che marca la prestazione dell’ex campione mondiale Georgii Zantaraia. Al primo centro che conta dal suo passaggio alla categoria fino ai 66 kg dello scorso anno, l’ucraino si prodiga in una dimostrazione di forza contro l’israeliano Golan Pollack.

Fuori dalle competizioni fino a marzo per un problema alla caviglia, la belga Charline Van Snick dimostra nella categoria fino ai 48 kg di aver ritrovato la forma olimpica. A fare le spese dell’atleta bronzo ai Giochi di Londra è la tedesca Kay Kraus, qui a Samsun al suo miglior traguardo in carriera già con il semplice ingresso in finale.

Conferme arrivano nella categoria superiore fino ai 52 kg anche per Majlinda Kelmendi: alla sua terza finale consecutiva di un Grand Prix, l’atleta kosovara archivia la pratica con un ippon dopo 75” e bissa così contro la tedesca Mareen Kraeh l’oro di Düsseldorf.

Copyright © 2014 euronews

maggiori informazioni