ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: il comico Youssef libero su cauzione

Lettura in corso:

Egitto: il comico Youssef libero su cauzione

Dimensioni di testo Aa Aa

Lo showman egiziano Bassem Youssef è stato liberato su cauzione dopo 5 ore di interrogatorio e l’equivalente di 1700 euro da sborsare. Si era consegnato alla Procura domenica mattina in seguito al mandato d’arresto per insulti all’Islam e al Presidente Mohamed Morsi.

Youssef è stato accolto da una folla di sostenitori di fronte al palazzo della Procura.

“Youssef è la voce della gente che non ha voce. E’ la persona che parla per noi. E siamo qui oggi perché non vogliamo perdere questa voce”.

Yussef, un cardio-chirurgo, ha cominciato fare satira nel 2011, dopo la Rivolta egiziana. Da allora ha raccolto denunce e minacce, ma anche sostegno: è seguito da oltre un milione di persone su Twitter, sebbene non tutti siano pronti alla sua sfrontatezza:

“Non va bene insultare le persone. Youssef non l’ha fatto però è andato un po’ oltre e dovrebbe abbassare la voce. E’ molto apprezzato, ha il suo stile tagliente. Comunque ha superato un il limite”.

Davanti alle telecamere de “El Bernàmeg”, letteralmente “Il Programma”, Youssef ha rivolto la sua satira pungente nei confronti del Capo di Stato, leader religiosi, opposizione, media. Ce n‘è per tutti. E la sua fama ha oltrepassato rapidamente i confini egiziani.