ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scoppio in miniera nel nord-est della Cina, almeno 28 morti

Lettura in corso:

Scoppio in miniera nel nord-est della Cina, almeno 28 morti

Dimensioni di testo Aa Aa

Un’esplosione causata da una fuga di gas ha provocato la morte di 28 persone in una miniera nel nord-est della Cina.

Tredici gli operai tratti in salvo nel centro per l’estrazione del carbone di Baishan, nella provincia di Jilin.

La Cina è il più grande consumatore mondiale di carbone e le sue miniere sono fra le più pericolose del pianeta.

Quello di Baishan è il secondo incidente nel giro di poche ore. Venerdì ottantatré lavoratori sono rimasti sepolti da una grossa frana in una zona mineraria in Tibet, nella Contea di Lhasa. Le autorità hanno confermato che non ci sono sopravvissuti.

Stando ai dati ufficiali, quasi 2mila persone sono morte in incidenti minerari in Cina nel 2011. Ma secondo alcune organizzazioni indipendenti per la tutela dei lavoratori, il numero è molto più alto a causa della mancata denuncia di molti incidenti, per evitare danni economici e sanzioni.