Skip to main content

45 anni di reclusione a “Batko”. Criminale di guerra serbo-bosniaco
close share panel

Condividere l'articolo

Twitter Facebook
| Condividere questo articolo
|

Era conosciuto come il mostro di Grbavica. I giudici di Sarajevo hanno condannato a quasi mezzo secolo di reclusione l’ex militare dell’esercito serbo bosniaco Veselin Vlahovic, detto Batko, per crimini contro l’umanità perpetrati durante la guerra in Bosnia (1992-95), in alcuni quartieri di Sarajevo sotto controllo serbo fra cui Grbavica.

Avrebbe ucciso o partecipato all’uccisione di oltre 30 civili, stuprato decine di donne e violentato moltissimi civili.

La soddisfazione di una portavoce delle vittime. “È la sentenza più dura. Peccato non ci sia la pena di morte. Avrebbe dovuto essere impiccato e lasciato a monito per le generazioni future”.

Sono indicibili i crimini di Vlahovic che in passato se n’era persino vantato

Cittadino montenegrino 44 anni, è stato arrestato nel 2010 in Spagna ed estradato verso la Bosnia. Era ricercato anche da Serbia e da Montenegro.

Copyright © 2014 euronews

maggiori informazioni
| Condividere questo articolo
|

Login
Inserisci i dati di login

o Registrati

Hai dimenticato la password?