ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

'Welcome to the punch', fuori dagli schemi

Lettura in corso:

'Welcome to the punch', fuori dagli schemi

Dimensioni di testo Aa Aa

James McAvoy è decisamente popolare. In questo inizio d’anno è già la seconda pellicola in uscita con lui fra i protagonisti. ‘Welcome to the punch’ è un film d’azione britannico che si scosta un po’ dai sentieri battuti del genere.

L’attore scozzese è un detective sulle tracce di un criminale, interpretato da Mark Strong, che inaspettatamente torna dal suo esilio volontario in Islanda. I due si ritrovano, loro malgrado, coinvolti in una cospirazione:

“Mi piacciono quei polizieschi, quel certo tipo di film di gangster tipicamente britannici – dice McAvoy – Ma questo è diverso. Mi piace quel genere di pellicole, non vorrei essere frainteso, però questo va un po’ oltre. È una storia di guardie e ladri con un aspetto da thriller, con un taglio di film d’azione sul tipo delle produzioni di Hong kong”.

Il film è stato girato a Londra, ma il regista Eran Creevy ha tentato di evitare le immagini da cartolina della capitale britannica:

“Non volevo una Londra didascalica, col solito Big ben o il London eye, perché li abbiamo già visti in un milione di film. Sono partito da una tavolozza di colori associati a superfici, come il vetro, il cromo, l’acciaio, il neon, per creare un universo al limite della fantascienza”.

Nel Regno unito il film è già uscito. In diversi paesi europei sarà nelle sale in aprile. Per la sua distribuzione in Italia, invece, non si conosce ancora una data certa.