ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La cronaca russa rilancia scontro con Usa su adozioni

Lettura in corso:

La cronaca russa rilancia scontro con Usa su adozioni

Dimensioni di testo Aa Aa

I media russi rilanciano la mini-guerra fredda con gli Stati Uniti sulla questione delle adozioni. Il caso di cronaca di un diciottenne russo rientrato in patria dopo aver lasciato la famiglia adottiva in Pennsylvania, negli Usa, ha fatto il giro delle tv russe, con numerose interviste. Alexandre sostiene che la madre adottiva lo maltrattava e che lo ha cacciato di casa.

“Non mi dava pace” dice. “Anche se stavo tranquillo nella mia camera trovava una ragione qualunque per urlarmi addosso o rinfacciarmi qualcosa”.

Interpellata da una testata russa Jackie Salotti, la madre adottiva, ha dichiarato che il giovane ha lasciato di sua iniziativa il domicilio familiare.

Mosca porta avanti una crociata contro gli Stati Uniti sul tema delle adozioni, vietate in dicembre con una legge ad hoc. Legge adottata in rappresaglia della cosiddetta lista Magnitski con cui Washington ha sanzionato i dirigenti russi ritenuti coinvolti nella morte sospetta, dopo 11 mesi di detenzione preventiva, dell’omonimo avvocato anti corruzione.