ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Entro fine anno, nuovi target energetici vincolanti per il 2030

Lettura in corso:

Entro fine anno, nuovi target energetici vincolanti per il 2030

Dimensioni di testo Aa Aa

Ha l’aria di un vecchio boiler, in realtà è un modernissimo meccanismo per bruciare biomasse e trarne energia. È una delle tecnologie presenti nella casa dell’energia rinnovabile di Bruxelles, dove tutto è costruito e funziona sulla base di energie pulite.

Kim Vanguers, manager della casa dell’energia rinnovabile di Bruxelles

“In questa finestra, per esempio, viene prodotta elettricità su tutta la superficie, e questa energia viene raccolta e connessa alla rete di distribuzione dell’elettricità”.

L’abbandono delle risorse fossili a favore di quelle maggiormente ecocompatibili non procede, però, così velocemente come auspicherebbero le istituzioni europee. Rispetto al 1990, l’uso delle rinnovabili è cresciuto del 12,7%: un valore ancora lontano dal target del 20% fissato per il 2020. Maggiori progressi, invece, per la riduzione di emissioni di anidride carbonica, scese già di 16 punti percentuali.

Connie Hedegaard, Commissaria europea all’azione climatica

“Abbiamo infrastrutture vecchie e l’aumento del prezzo del petrolio è problematico, siamo estremamente dipendenti dai combustibili fossili che importiamo dall’estero. Qualsiasi cosa faremo, il futuro dell’Europa sarà affrontare prezzi dell’energia sempre più alti. Possiamo risolvere questo problema con intelligenza, oppure no”.

Ecco perché Bruxelles ha lanciato un dibattito pubblico, in vista di fissare, entro fine anno, nuovi e più ambiziosi obiettivi allungando l’orizzonte temporale al 2030.