ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rep. Centrafricana: leader ribelli sospende costituzione

Lettura in corso:

Rep. Centrafricana: leader ribelli sospende costituzione

Dimensioni di testo Aa Aa

Sospensione della Costituzione e leggi per decreto. E’ quanto annunciato dal leader dei ribelli della Repubblica Centrafricana Michel Djotodia che si accinge a sciogliere il Parlamento e il governo del Paese.

Il capo ribelle che ha guidato i militanti del movimento Séléka e costretto il Capo dello Stato alla fuga ha anche parlato di un periodo di transizione di 3 anni finalizzato ad elezioni libere e trasparenti. Ma i ribelli sono accusati d’aver portato il caos nella capitale Bangui.

“Sì, ci sono molti saccheggi ma i responsabili non sono i militanti del Séléka. Sono civili bene armati e ingaggiati dal Presidente Bozizé” dice un generale ribelle.

I ribelli intendono assegnare l’incarico di Primo ministro di un governo d’unità nazionale a Nicolas Tiangaye, come indicato negli accordi di pace di Libreville firmati in gennaio e, secondo i ribelli, mai applicati dal Presidente Bozizé, fuggito nel vicino Camerun. La sua famiglia si è invece rifugiata nell Repubblica Democratica del Congo.

La Francia intanto ha portato a circa 500 il numero dei suoi militari nell’ex colonia per garantire la sicurezza dei cittadini francesi e controlla al momento l’aeroporto di Bangui.