ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Fed difende la sua politica monetaria: benefici per tutti

Lettura in corso:

La Fed difende la sua politica monetaria: benefici per tutti

Dimensioni di testo Aa Aa

Anche all’estero Ben Bernanke difende a spada tratta la politica monetaria della Federal Reserve, che, dal 2008, ha allentato i cordoni della borsa mantenendo i tassi di interesse rigorosamente vicini allo zero.

Ospite di un incontro alla London School of Economics, il presidente della banca centrale americana lancia un messaggio chiaro: a guadagnarci non siamo solo noi, ma tutti quanti.

“Dato che una crescita più forte in ciascuna economia produce ricadute benefiche per i partner commerciali – dice – queste politiche non possono essere considerate di quel tipo che influenza negativamente i vicini. Ma piuttosto sono a somma positiva, hanno effetti positivi sugli altri”.

Il basso costo del denaro – considerato da Bernanke un modo per rilanciare l’economia – era stato additato da alcuni come causa principale della svalutazione monetaria. In particolare nei Paesi in via di sviluppo, dove i commercianti si ritrovano a competere con esportazioni meno care.

Ma la Fed è stata molto chiara: la rotta è questa, almeno finché la disoccupazione non scenderà sotto la soglia del 6,5% dall’attuale 7,7%.