ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Italia, Cassazione: da rifare l'appello che portò all'assoluzione di Raffaele Sollecito e Amanda Knox

Lettura in corso:

Italia, Cassazione: da rifare l'appello che portò all'assoluzione di Raffaele Sollecito e Amanda Knox

Dimensioni di testo Aa Aa

Italia, Cassazione: da rifare l’appello che portò all’assoluzione di Raffaele Sollecito e Amanda Knox

La delusione di Amanda Knox e Raffaele Sollecito, una soddisfazione espressa a pugno chiuso dall’avvocato di parte civile: il processo d’appello per l’omicidio nel 2007 della ventunenne britannica Meredith Kercher va rifatto, e questa volta saranno i giudici di Firenze a decidere. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, annullando l’assoluzione ottenuta in appello da Knox e Sollecito.

“È molto scioccata – riferisce l’avvocato di Amanda Knox -: molto triste, pensava che stesse per finire l’incubo. Ma è anche molto forte e pronta a dar nuovamente battaglia. Lo ha fatto finora, e quindi continueremo a combattere”.

Anche Giulia Bongiorno, che difende Raffaele Sollecito, esprime delusione:

“Oggi speravamo che fosse pronunciata la parola ‘fine’: oggi è il compleanno di Raffaele Sollecito, e questo è il regalo che mi sarebbe piaciuto fargli, di dirgli che è tutto finito”.

Condannati in primo grado a venticinque e ventisei anni di carcere, Raffaele Sollecito e Amanda Knox furono assolti in appello due anni fa, quando la difesa riuscì a smontare la prova-chiave, quella del DNA sulla presunta arma del delitto.