ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Accusati di frode i vertici di quella che fu la banca più grande d'Islanda

Lettura in corso:

Accusati di frode i vertici di quella che fu la banca più grande d'Islanda

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Islanda porta alla sbarra gli ex dirigenti di quella che è stata la banca più grande del paese.

In aprile l’ex amministratore delegato, Heidar Mar Sigurdsson, e altri otto ex dipendenti della Kaupthing saranno ufficialmente accusati dalla Corte distrettuale di Reykjavik per aver favorito il collasso finanziario dell’istituto durante la tempesta finanziaria del 2008.

In un processo che rischia di durare a lungo, si dovranno difendere dalle accuse di frode e di aver manipolato il prezzo delle azioni della banca.

Manovre che, secondo i media locali, hanno interessato anche altre banche di primo piano. Una vicenda che all’epoca aveva scatenato la rabbia dei risparmiatori.

I governo islandese aveva optato per la chiusura degli istituti piuttosto che tentare un salvataggio troppo oneroso per il paese.