ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sant'Anna di Stazzema: Napolitano e Gauck chiudono ferite nazi-fascismo

Lettura in corso:

Sant'Anna di Stazzema: Napolitano e Gauck chiudono ferite nazi-fascismo

Dimensioni di testo Aa Aa

Un abbraccio e un’emozione che segna la riconciliazione italo-tedesca su una ferita vecchia di 69 anni.

Il Presidente Giorgio Napolitano e il Capo di Stato tedesco Joachin Gauck assieme, per la prima volta, a Sant’Anna di Stazzema hanno reso omaggio alle vittime di una delle peggiori stragi naziste della Seconda Guerra Mondiale.

La visita del Presidente tedesco, nata anche grazie alla lettera inviata dai due superstiti Enrico Pieri e Mario Marsili, ricorda l’uccisione di 560 persone, in maggior parte donne, anziani, bambini: la vittima più giovane aveva appena 20 mesi.

Il 12 agosto 1944 tre reparti SS, guidati da alcuni collaborazionisti, rastrellarono gli abitanti del paesino toscano, li rinchiusero nelle loro case e li uccisero con mitra e bombe a mano.