ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cipro: 'scongiurato il disastro', per il Ministro delle Finanze

Lettura in corso:

Cipro: 'scongiurato il disastro', per il Ministro delle Finanze

Dimensioni di testo Aa Aa

Stanco, stravolto da ore di dura battaglia per contenere le perdite, il Ministro delle Finanze cipriota si è presentato in sala stampa senza nemmeno tentare un ottimismo di facciata. Che la situazione sia pesante per il suo Paese è evidente a tutti, ed è anche parso di vedere un’Europa meno disponibile che in passato. Ma almeno si è evitato il peggio, secondo il ministro:

“Non è che abbiamo vinto una battaglia… Ma perlomeno abbiamo evitato un disastro, una disastrosa uscita dall’euro”.

La situazione resta, e resterà a lungo, molto difficile. Il ministro non lo nega:

“Non penso che si possa negare che la popolazione cipriota vivrà un periodo molto difficile e pagherà le conseguenze di un lungo periodo nel quale si sono assunte decisioni sbagliate”.

Nel Paese regna l’incertezza: oltre al migliaio di dipendenti bancari che perderanno il posto per via della ristrutturazione decisa a Bruxelles (e dovuta alla sovraesposizione sul mercato greco) ci saranno conseguenze ad oggi ancora inimmaginabili su un’economia essenzialmente agricola e turistica, che aveva subito una finanziarizzazione estrema ed oggi implode.