Skip to main content

Prossimamente
Cipro: una bomba ad orologeria
| Condividere questo articolo
|

Proteste nelle strade e banche chiuse dopo che la bomba ad orologeria finanziaria di Cipro è esplosa. Da tempo l’isola chiede sostegno all’Europa. Ma le condizioni per tale aiuto, quando alla fine è arrivato, si sono rivelate scioccanti. Per la prima volta nella crisi finanziaria europea ai clienti delle banche è stato chiesto di contribuire con una tassa una tantum sui propri risparmi.

Il parlamento di Cipro ha respinto con decisione il piano, che sollevava molte perplessità. Le banche dell’isola sono rimaste chiuse per una settimana. Ma cosa si nasconde nei loro conti? Di chi è il denaro depositato all’interno? E cosa potrebbe significare questo per il sistema bancario globale?

Parleremo di tutto questo con Nejra Cehic di Bloomberg, in questa edizione di Business Weekly.

Copyright © 2014 euronews

maggiori informazioni
| Condividere questo articolo
|

Login
Inserisci i dati di login

o Registrati

Hai dimenticato la password?