ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Palestina, proteste a raffica per l'arrivo di Obama

Lettura in corso:

Palestina, proteste a raffica per l'arrivo di Obama

Dimensioni di testo Aa Aa

In Palestina si moltiplicano le manifestazioni di piazza in vista della visita di Barack Obama. Il volto di Martin Luther King e la sua storica frase “Ho un sogno” sono stati il simbolo della protesta dei pacifisti palestinesi e israeliani per le strade di Hebron, uno dei centri in cui il conflitto con i coloni ebrei è più acceso.
Proprio alcuni coloni hanno attaccato i manifestanti a schiaffi e spintoni, per togliere loro le maschere.

A Gaza, immagini di Obama e bandiere americane e israeliane sono state date alle fiamme dai militanti di Hamas e della Jihad islamica. La visita nel presidente statunitense a loro non è gradita, sostengono arrivi nei Territori per perorare la causa israeliana:

“Obama non sei il benvenuto in Palestina, un Paese ferito. Qui in Palestina, qui a Gaza, non vogliamo la visita del Presidente Obama, perché aumenterà solo la nostra vergogna e umiliazione”, afferma un manifestante.

“Il sangue dei palestinesi è sulle tue mani Obama” questo lo slogan dei manifestanti anche a Ramallah dove, questo giovedì, Obama incontra il presidente dell’Autorità palestinese Mahmud Abbas.