ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il premier ucraino: crisi cipriota, impatto minore che in Russia

Lettura in corso:

Il premier ucraino: crisi cipriota, impatto minore che in Russia

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Ucraina è meno esposta alla crisi di Cipro rispetto alla Russia. Parola del suo primo ministro Mykola Azarov, che ad una conferenza stampa martedì ha sottolineato come l’impatto per il Paese non potrà essere altrettanto duro dati i minori risparmi nelle banche cipriote rispetto ai vicini russi.

Difficile fornire dati precisi però, a causa del segreto bancario. Alcuni analisti stimano una cifra che va dai 3,8 ai 7,7 miliardi di euro, mentre per altri potrebbe arrivare anche a 15 miliardi.

“Possiamo dire che le perdite per l’Ucraina saranno molto più basse rispetto alla Russia”, sottolinea il politico. “E’ per questo che la Russia ha reagito in quel modo. Per noi questo non avrà un impatto così serio come quello per i capitali russi”.

Gli ingenti investimenti in arrivo da Cipro nel Paese sono spesso i soldi degli stessi gruppi finanziari ucraini fatti transitare all’isola per tornare sotto la protezione della legge straniera.

“Probabilmente gli oligarchi, gli uomini d’affari – spiega Dmytro Boyarchuk, esperto del think tank Case Ukraine – ci metteranno un po’ a trasferire il proprio denaro in qualche banca di un altro Paese e questo potrebbe incidere sull’ammontare degli investimenti che arrivano in Ucraina”.

Cipro è il maggior investitore straniero in Ucraina. Solo l’anno scorso i flussi ammontavano a 3 miliardi di euro. Ora, a causa delle misure in discussione per il salvataggio, tra cui la tassa sui depositi, queste cifre potrebbero vedere un netto ridimensionamento.